I consiglieri regionali Alessio Gratton e Diego Moretti (presenti all’incontro tecnico di presentazione in Piazza Unità) esprimono grande soddisfazione per come sta evolvendo il progetto delle nuove Terme di Grado.

“Si tratta – commentano i due consiglieri – di un nuovo percorso cominciato un anno fa con la conferma del contributo già stanziato negli anni precedenti (legato ad un project financing che non ha mai dato risultati) e a cui sono seguiti una serie di incontri con l’Assessore Bolzonello e gli uffici regionali volti ad individuare l’iter di realizzazione delle nuove Terme. Un percorso non facile – soprattutto a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità – che ha portato, attraverso due articoli di legge, alla devoluzione delle risorse all’Agenzia Turismo FVG e al coinvolgimento del territorio e dei suoi soggetti istituzionali: GIT e Comune di Grado”.

“In campagna elettorale – afferma in consigliere di SEL Gratton, Presidente della Commissione che si occupa anche di turismo – mi ero preso l’impegno di svincolare quelle risorse dal project financing e il risultato raggiunto è sicuramente apprezzabile. Fin dai primi incontri con Bolzonello, assieme al collega Moretti, anche accogliendo le osservazioni che arrivavano dal territorio, abbiamo cercato di tracciare un disegno che rispondesse alle esigenze e alle peculiarità di Grado: il mantenimento dell’area sanitaria, le sabbiature e soprattutto la conferma di avere delle TERME MARINE. La soluzione energetica prospettata che colloca l’edificio in classe A+ rappresenta inoltre un elemento qualificante che si va ad aggiungere a quello della posizione delle terme in riva al mare”.

“E’ stato svolto un vero lavoro di squadra – commenta il consigliere del PD Moretti – che ha visto il coinvolgimento dei soggetti del territorio nelle indicazioni del progetto. Non posso che esprimere la mia soddisfazione per come l’assessorato e anche la Presidente stiano seguendo l’evoluzione della vicenda, prova ne è l’ulteriore stanziamento di 6 milioni previsto nella Finanziaria 2015”.

“Si è compresa – concludono Gratton e Moretti che confermano il loro impegno a seguire l’iter di realizzazione delle terme – l’importanza strategica dell’investimento non solo per il futuro di Grado, ma per l’intero sistema turistico regionale, nell’ottica di un’offerta turistica integrata che sia da stimolo a nuove sinergie tra pubblico e privato”.

 

Comunicati Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *