“Con la crisi la situazione sociale è radicalmente cambiata”, ha dichiarato Giulio Lauri, Presidente del Gruppo di Sel in Consiglio regionale intervenendo oggi in IV commissione sul Piano di Convergenza delle Ater regionali. “I cittadini hanno bisogno di sapere quando saranno emanati i nuovi bandi: la mancanza del lavoro, la domanda di mobilità e il passaggio da Ise ad Isee oggi ci restituirebbero una fotografia diversa da quella degli ultimi bandi con un impatto sociale che ancora non conosciamo nei dettagli ma che sicuramente è grave”. “Il processo di convergenza delle cinque diverse realtà regionali delle Ater verso una gestione più unitaria, in grado di dare servizi abitativi adeguati in tutta la regione, deve tenere conto di situazioni di partenza molto diverse – ha proseguito Lauri. Trieste, in particolare, vive un’emergenza abitativa vera e l’ultimo bando risale appena al 2010, da allora la situazione è radicalmente peggiorata e bisogna mettere anche chi vive una nuova condizione di scivolamento verso la povertà di partecipare a un nuovo bando e, se ne ha diritto, di entrare in graduatoria”. “E’ importante quindi andare avanti e fare presto, ha detto Lauri, facendo in modo che i nuovi bandi vengano emessi e diventino operativi”.

Comunicati Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *