“Il sostegno alle locazioni e alle morosità incolpevoli è la risposta che questa Giunta dà con i fatti al cambiamento della domanda di politiche abitative determinato dalla crisi e a quella che, specialmente nelle grandi città, sta diventando una vera e propria emergenza sociale“, ha affermato Giulio Lauri, Capogruppo di Sel in Consilio regionale. “La crisi ha cambiato i bisogni e le richieste dei cittadini, molti dei quali si trovano nelle condizioni di chiedere un sostegno. I mutamenti del tessuto economico, le difficoltà occupazionali, la precarietà hanno reso sempre più problematico l’accesso ad un mutuo. L’impossibilità di poter contrarre e pagare un mutuo da parte di chi si trova in stato di morosità incolpevole, doveva trovare una risposta. Questo atto della Giunta, che apprezziamo, rappresenta, con le risorse della Regione, una parziale risposta. Anche la ripartizione territoriale delle procedure di sfratto dimostra quanto l’emergenza abitativa sia ormai diffusa, non soltanto nei comuni ad alta densità ma influenzata in modo particolare dalla presenza di grandi città” ha concluso Lauri, ricordando i numeri forniti dall’Assessore: 335 Trieste, 108 Pordenone, 35 Gorizia, 7 Monfalcone, 117 Udine”.

 

Comunicati Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *